Gelateria Vivoli

Per la rubrica “Raccontami Firenze”, vi raccontiamo la storia unica di Vivoli.

Quasi 100 anni di storia, quattro generazioni, una personale buchetta del vino, due sedi oltreoceano: abbiamo fatto quattro chiacchiere con Silvana Vivoli 

Il sole è coperto dalle nuvole. Fa freddo. Mi trovo a pochi passi da piazza Santa Croce, in via Isola delle Stinche. Entro in un locale dall’atmosfera confortevole e ordino un caffè. Il ragazzo dietro al bancone intuisce il mio amore per Firenze. Mi sorride e mi  regala un sottobicchiere. Lo osservo attentamente: un grande giglio viola, un cono gelato a forma di cupola, una cialda che rappresenta il campanile di Giotto. Ricambio il sorriso e  lo ringrazio. Saluto tutti ed esco. Sono appena stata da Vivoli, la gelateria artigianale più antica di Fiorenza

Parola d’ordine? Genuinità. Vivoli dal 1930 produce gelati artigianali. Il gusto della felicità prevale su tutti. Alla conquista dell’America: nel 2013 ha aperto una sede a New York e una a Orlando. 

Silvana Vivoli mi ha raccontato una sorprendente storia. Una storia che profuma d’amore vero.

Da latteria a gelateria 

«Siamo fiorentini doc, nati dentro le mura. Abbiamo sempre Firenze nel cuore – dice – ovunque andiamo. Siamo molto attaccati alla nostra tradizione che si rispecchia in quella contadina. I turisti vengono prima da noi a mangiare il gelato e poi vanno in albergo. Questo ci tanto fa piacere». «Vivoli nasce come latteria!». 

Silvana con estrema gentilezza afferma: «Quello è il naturale passaggio di tante famiglie di gelatai. Mio nonno cuoceva il latte zuccherato e vanigliato, poi lo raffreddava e veniva fuori una bevanda gustosa. Prima fare il gelato era molto faticoso perché non c’erano i macchinari. I gusti erano pochi, andava di moda il torrone. Con la tecnologia le cose migliorarono. Il successo arrivò subito dopo l’alluvione».

“Vivoli”, il regno del gelato e non solo

«Prepariamo il gelato con latte, uova, zucchero e l’ingrediente caratterizzante – mi spiega – è la semplicità. La semplicità è la base di tutto. Oltre ai gusti classici proponiamo pera al caramello, riso, crema e cioccolato con la scorza di arancia». Vivoli è anche pasticceria. «Produciamo dolci classici, di frolla e sfoglia – afferma Silvana -. Mio nonno faceva anche il pasticcere. Mio cognato  è figlio di un pasticcere e  mia nipote Giulia segue le orme di famiglia». 

di Michela Micheli per Edera Online

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *