Oronero Firenze tè Cioccolato

“ORONERO” è un negozio di tè e cioccolato. Elegante come la città che lo culla da undici anni. 

Zaino in spalla, sogni in tasca. Andiamo da Oronero. Attraverso Ponte Vecchio e arrivo in piazza Pitti (con cinque minuti di ritardo). Suono il campanello e all’improvviso finisco in una fiaba. Il profumo del tè invade l’aria e il sorriso di due sorelle fiorentine mi dà il benvenuto. 

Elisabetta e Lucia mi hanno raccontato una storia senza tempo. «OroNero per Firenze rappresenta la storia e il futuro che si legano».

Un sogno chiamato “OroNero”

Luci, colori, profumi. «Io e mia sorella siamo molto legate – mi spiega Elisabetta – . Ci compensiamo, dove non arrivo io c’è lei e viceversa. Nostra nonna ha lavorato per 30 anni in una fabbrica di cioccolato di Firenze, la Digerini e Marinai. I sapori in un certo modo, li abbiamo sentiti da lei. Nostra madre invece ci ha trasmesso la passione per il tè; lo preparava in un modo unico. Da piccole facevamo sempre il ‘Tea Time’. OroNero nasce dal desiderio di lavorare insieme a mia sorella. Siamo state formate dal gruppo Illy, in particolare dalle aziende Domori e Dammann. Abbiamo unito forze e passioni».

Gli infiniti sapori del tè e del cioccolato

Tavolette di cioccolato, biscotti, accessori. «Facciamo l’asporto, ecco perché vendiamo anche i biscotti, ma è il cioccolato che accompagna il tè!», precisa Elisabetta.  Domando loro perché si chiama OroNero. «Il negozio ha una sua energia e noi lo seguiamo. Il nome, scelto dal figlio di una nostra cara amica, è anche un simbolismo. Se copri la o e la r, diventa ‘one’», spiega Lucia. Alzo gli occhi. La magia del tè è custodita in grandi barattoli neri. «Abbiamo 183 tipi di tè in foglia», mi dicono. 

«Questi sono biodinamici. Vengono da una piccolissima azienda che prende la fogliolina da camelie wild. In soldoni, la cosa particolare è che il terreno è vergine,  quindi la foglia è piena di succo».

E continua: «con una foglia di tè così, puoi preparare circa nove, dieci infusi». «Questo invece è il ‘Coconuit Green’. La stessa foglia di tè verde viene aromatizzata con cocco tostato», aggiunge sua sorella. OroNero ha conquistato tutti.  «Palazzo Belfiore si trova in via de’ Velluti. È un antico palazzo adattato a residence. Abbiamo creato una miscela di melagrana, arancia e boccioli di rosa appositamente per loro. Trovare in camera un tè è un’idea davvero originale!».

Guardo il cielo sopra Firenze. Mentre sorseggio il tè che mi hanno preparato, ripenso alle parole di Lucia: «Se hai la pazienza di cercare, troverai il tè che fa per te». Sorrido… l’ho trovato!

di Michela Micheli per Raccontami Firenze, Edera Online

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *