Edera torna. Anzi c’é sempre stata

Sono stati giorni pesanti. E anche noi abbiamo dovuto interrompere le pubblicazioni. Lo abbiamo fatto con convinzione e non solo per rispetto delle ordinanze, perché il momento imponeva altre priorità. Ci siamo fermati, ma non abbiamo mai smesso di esserci, con post, dirette, interviste on line e soprattutto continuando a lavorare ai progetti che speriamo di realizzare nei prossimi mesi.
Oggi ripartiamo con un numero bellissimo (lasciatecelo dire!). Non vi parleremo del Coronavirus, ma dei ragazzi che sono scesi in trincea per combatterlo, armati di camice, guanti e mascherine.
Vi racconteremo di culture diverse, teatro, fitness, incontri, viaggi e ristoranti… Insomma di quello che abbiamo perso per un po’ ma che ritroveremo presto.
E poi di una App fantastica che rende questo numero di Edera non una semplice rivista, ma la chiave per un universo animato e pieno di magia.
In queste pagine c’è, insomma, tutta la nostra voglia di ripartire e di guardare avanti.
Sappiamo che sono giorni ancora pieni di dolore, di abbracci persi e incontri mancati, di preoccupazioni e difficoltà. Per questo non staremo qui a ripetervi che “andrà tutto bene!”, che sarà semplice ripartire e che potremo semplicemente lasciarci tutto alle spalle. Ma vi diciamo che in qualche modo, tutti insieme, supereremo anche questa!

 

di Lisa Ciardi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *